Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- Riviste / Emergency Medicine Practice -

Emergency Medicine Practice 2016/04

Emergency Medicine Practice 2016/04  

An evidence-based approach to emergency medicine
 
Responsabile scientifico: Bruno Tartaglino 
 


ISBN/ISSN digitale: 1592-3533
Categoria: Riviste / Emergency Medicine Practice
Autore: Megan L. Rischall, Andrea Rowland-Fisher
Anno di pubblicazione: 2016
Pagine: 28
Formato: pdf


digitale - codice: EMP2016_0416 - 9,90 €    


Descrizione:
Trattamento evidence-based dell’ipotermia accidentale nel Dipartimento d’Emergenza
L’ipotermia accidentale viene definita come un calo involontario della temperatura corporea centrale al di sotto dei 35°C. Può avvenire in qualunque clima e qualsiasi momento, dato che non è sempre conseguenza di un’esposizione ambientale; malattie sottostanti o copatologie possono giocarvi un ruolo importante. Anche se esiste una certa variabilità della sua presentazione clinica, l’ipotermia produce uno schema prevedibile di risposte fisiologiche e manifestazioni cliniche; sono stati riportati numerosi impressionanti casi di sopravvivenza conseguenti ad un suo trattamento efficace. Le strategie terapeutiche si basano sulla prevenzione di ulteriore perdita di calore, sulla rianimazione mediante infusione di liquidi, sull’applicazione di adeguate tecniche di riscaldamento e trattamento delle aritmie cardiache. Il riscaldamento può essere passivo o attivo e/o interno o esterno, secondo il grado di severità e le risorse disponibili. Il presente numero fa luce sul riscaldamento efficace e sulla prevenzione di ulteriore morbilità o della mortalità.

Dopo aver letto questo articolo, dovreste essere in grado di:
1. Descrivere le variazioni fisiologiche attese nei casi di ipotermia.
2. Identificare i tipici parametri vitali e i rilievi diagnostici nell’ipotermia lieve, moderata e severa.
3. Sviluppare un approccio sistematico ed evidence-based al trattamento di un paziente con ipotermia lieve, moderata o severa, che presenti o meno instabilità emodinamica. 

Ultime News




Articolo del 16/06/2022
Responsabilitą penale per errato prelievo ematico
Categoria: Giurisprudenza sanitaria

maggiori informazioni ››

Articolo del 16/06/2022
False vaccinazioni anti Covid-19 e reati ipotizzabili a carico del medico convenzionato
Categoria: Giurisprudenza sanitaria

maggiori informazioni ››

Copyright © 2021, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Indirizzo: Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin