Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Google + C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- Review / Psichiatria / Psicologia -
Psicologia e psicopatologia dello stress e del trauma  

Psicologia e psicopatologia dello stress e del trauma

Ferdinando Pellegrino, Gianfranco Del Buono, Francesco Franza, Eleonora Fiandri, Giuseppe Ruggiero Giovanna Sannino, Simona Novi, Franco Baldoni


ISBN/ISSN digitale: 978-88-7110-480-5
Categoria: Review / Psichiatria / Psicologia
Autore: AAVV
Anno di pubblicazione: 2020
Pagine: 73
Formato: on line


digitale - codice: MC2020_0120_01 - 9,99 €    


Descrizione:
LA RISPOSTA DELL’INDIVIDUO ALLO STRESS E AL TRAUMA F. Pellegrino
 
Stefania ha iniziato da qualche mese un nuovo lavoro: ha 24 anni, è laureata in lingue ed ha trovato impiego in una ditta di
trasporti come segretaria e addetta alle relazioni internazionali. È entusiasta di questo nuovo lavoro e anche i suoi genitori sono
contenti, un po’ meno il fidanzato, Luca, che avrebbe voluto portarla con sé in Inghilterra dove ha trovato lavoro come ingegnere. Stefania ha preferito rimanere vicino alla sua famiglia e non ha nessuna intenzione di andare all’estero.
Tutto è andato bene fino a quando è rimasta vittima di un infortunio lavorativo: mentre era in azienda, attraversando il cortile, è stata investita da un camion causandole traumi multipli ad entrambe le gambe e ai piedi, tanto che si è resa necessaria l’amputazione del piede destro.
Un vero trauma per Stefania; non solo ha dovuto reggere oltre tre mesi di ospedalizzazione, ma anche l’amputazione del piede ed il percorso riabilitativo, tutt’ora in corso; ha dovuto così rinunciare a tutto e rimettersi in discussione...
 
Ciro, dopo aver subito una rapina, ha iniziato a manifestare tutta una serie di sintomi di particolare gravità clinica con una progressiva compromissione della funzionalità globale. A distanza di circa cinque anni dall’episodio della rapina Ciro praticamente trascorre la sua giornata a casa, evita qualsiasi contatto sociale, ha paura di uscire, teme che gli possa succedere qualcosa, ha iniziato a fumare oltre 40 sigarette al giorno e ad abusare di alcolici...
 
Per Alessandro invece ci troviamo di fronte ad uno stress di natura psicosociale: è un ingegnere di 47 anni, pubblico dipendente, sposato con tre figli; ha un lavoro di grande responsabilità a cui si dedica con professionalità e responsabilità. Ad un certo punto però ha iniziato ad avere difficoltà operative in quanto ha iniziato a subire una serie di pressioni da parte del suo dirigente...
 
DISTURBI CORRELATI ALLO STRESS ED AL TRAUMA G. Del Buono
Questo capitolo è suddiviso in due parti: la prima riguarda i disturbi correlati a stress e trauma secondo il DSM-5, a cui si aggiungono alcune brevi notizie sulla neurobiologia e sulla clinica del PTSD (Post-Traumatic Stress Disorder); mentre la seconda parte contempla gli stessi disturbi così come sono codificati dall’ICD-11.
Il DSM-5
Il PTSD
La neurobiologia del PTSD 
DISTURBO ACUTO DA STRESS
DISTURBI DA ADATTAMENTO
Alterazioni biologiche nei disturbi dell’adattamento
ICD-11
Disturbi dell’adattamento e ICD-11 
 
IL TRATTAMENTO DEL DISTURBO DA STRESS POST-TRAUMATICO F. Franza
SCENARIO
INTRODUZIONE
BREVI CENNI DI TERAPIA FARMACOLOGICA NEL PTSD
Antidepressivi
Antipsicotici
Benzodiazepine 
Agenti anti-adrenergici 
Stabilizzatori dell’umore/anticonvulsivanti
CONCLUSIONI
 
ISOLAMENTO SOCIALE, ATTACCAMENTO E STRESS E. Fiandri
INTRODUZIONE
PANDEMIA COVID-19 POTENZIALE EVENTO TRAUMATICO
IL RUOLO DELL’ATTACCAMENTO NELLA RISPOSTA AI TRAUMI
REINSERIMENTO SOCIALE E INTEGRAZIONE DELL’EVENTO
 
 
IL DISTURBO POST-TRAUMATICO DA STRESS UNA VISIONE SISTEMICA G. Ruggiero, G. Sannino
SINTOMATOLOGIA DEL PTSD
IL FONDAMENTALE CONTRIBUTO DELL’APPROCCIO SISTEMICO
IL CERVELLO TRAUMATIZZATO
IL TRAUMA IN ETÀ EVOLUTIVA
LA CURA DEL TRAUMA
 
LA PERDITA IN ADOLESCENZA S. Novi
Il termine “adolescenza” deriva dal latino “adolescere” che significa crescere. Essa rappresenta una fase di passaggio, di transizione, di trasformazione e cambiamento. Volendo usare una metafora che la rappresenti può essere paragonata ad un viaggio. Un viaggio verso l’ignoto, verso “l’altro da sé”, rappresentato dal mondo degli adulti, dei cambiamenti somatici e fisiologici, dalla confusione emotiva, dalla costituzione di una nuova identità, da un più intenso legame col gruppo dei pari, dalla definizione di nuove distanze dalla coppia genitoriale. Le modificazioni ormonali, la comparsa delle caratteristiche sessuali secondarie, possono determinare un turbamento nella percezione del sé, richiedendo un processo di elaborazione del lutto connesso alla perdita di un corpo infantile, sperimentata in maniera prepotente e ineluttabile. 
 
 
MENTALIZZAZIONE, FALLIMENTO RIFLESSIVO E TRAUMA PSICOLOGICO F. Baldoni
MENTALIZZAZIONE E TRAUMA PSICOLOGICO
FALLIMENTO RIFLESSIVO E SEDUZIONE IN PSICOTERAPIA
 
 
 
Ultime News




Articolo del 29/04/2020
I TEST ANTICORPALI NELLA DIAGNOSI DI INFEZIONE DA COVID-19
Categoria: Speciale Covid per MMG

maggiori informazioni ››

Articolo del 07/04/2020
APPUNTI RAPIDI di DIAGNOSI e TERAPIA EMPIRICA per MEDICI di MEDICINA GENERALE
Categoria: Speciale Covid per MMG

maggiori informazioni ››

Copyright © 2017, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Privacy e Condizioni   -  Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin
Created by GIGA Studio