Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Google + C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- News -
Cerca nelle News






Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter di aggiornamento scientifico

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione


Privacy Policy

‹‹ Le nostre News




Articolo del 27/04/2015

Categoria: Decidere in Medicina

Segni obiettivi tradizionali per escludere la meningite: sono affidabili?


a cura di


Pubblicato il 27/04/2015 da Gemma C. Morabito
 
 
No. Uno studio osservazionale prospettico condotto in pazienti adulti venuti in Pronto Soccorso con febbre e cefalea, e nei quali si sospettava la meningite, ha dimostrato scarsa sensibilità dei principali test clinici: i tradizionali Kernig, Brudzinski e rigidità nucale, e il più recente “Jolt Test”. Strumento di controllo per valutarne sensibilità e specificità era la presenza di pleiocitosi nel liquor.
Lo Studio ha dimostrato questi valori di Sensibilità/Specificità: 2%/97% per il Segno di Kernig; 2%/98% per il Segno di Brudzinski; 13%/80% per la Rigidità nucale; 21%/82% per il Jolt Test.


Tutti i test, quindi, hanno mostrato scarsa sensibilità e nessuno possiede un valore predittivo negativo sufficiente per essere usato con sicurezza per escludere il sospetto di Meningite. Nakao J. Jolt accentuation of headache and other clinical signs: poor predictors of meningitis in an adult population. Am J Emerg Med 2014 Jan;32(1):24-8.

CGEMS consiglia ...


Copyright © 2017, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Privacy e Condizioni   -  Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin
Created by GIGA Studio