Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Google + C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- News -
Cerca nelle News






Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter di aggiornamento scientifico

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione


Privacy Policy

‹‹ Le nostre News




Articolo del 12/09/2016

Categoria: Giurisprudenza sanitaria

Licenziamento di un medico


a cura di Sergio Fucci


Soggetti interessati: Medici.
 
La falsa attestazione da parte di un medico dell’Asl della presenza in servizio tramite una impropria e non corrispondente al vero timbratura del cartellino marcatempo in entrata e in uscita integra la fattispecie della attestazione con modalità fraudolente di tale presenza per la quale l’art. 55 quater  del D. L.vo n. 165/2001 prevede la sanzione disciplinare  del licenziamento a carico del pubblico dipendente.


Trattasi, infatti, di condotta idonea ad indurre in errore l’amministrazione circa l’effettiva presenza in servizio del sanitario, tant’è che questa condotta può  integrare anche il reato di truffa aggravata commessa mediante artifizi o raggiri nell’ipotesi in cui i periodi di assenza siano economicamente apprezzabili.
Questo importante principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione, sezione lavoro, con la recente sentenza n. 17637/16, depositata il 06/09/2016, con la quale è stata respinto il ricorso del medico avverso la decisione dei giudici di merito che avevano confermato il licenziamento intimato dall’Asl al predetto sanitario.
In effetti l’art. 55 quater D. L.vo n. 165/2001 (introdotto dalla cosiddetta riforma Brunetta del pubblico impiego) stabilisce in modo chiaro e preciso che deve essere colpita dalla sanzione disciplinare del licenziamento “la falsa attestazione della presenza in servizio, mediante alterazione dei sistemi di rilevamento della presenza o con altre modalità fraudolente”, così introducendo nell’ordinamento giuridico un ulteriore specifico motivo di licenziamento. 


CGEMS consiglia ...


Copyright © 2017, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Privacy e Condizioni   -  Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin
Created by GIGA Studio