Carrello C.G. Edizioni Medico Scientifiche          Facebook C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Linkedin C.G. Edizioni Medico Scientifiche    Newsletter C.G. Edizioni Medico Scientifiche
C.G. EDIZIONI MEDICO SCIENTIFICHE    /    +39 011 37.57.38    /    cgems.clienti@cgems.it    /    accedi all'area
- News -
Cerca nelle News






Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter di aggiornamento scientifico.

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.


Privacy Policy

‹‹ Le nostre News




Articolo del 12/09/2016

Categoria: Giurisprudenza sanitaria

Irap e medico di medicina generale


a cura di Sergio Fucci


Soggetto interessato: MMG
 
E' assoggettata all'IRAP l'attività svolta dal medico di medicina generale esercitata con l'ausilio di una infermiere? Sono rilevanti ai fini Irap i pagamenti effettuati dal medico di medicina generale ai propri collaboratori per le sostituzioni durante i periodi di ferie o assenze dal servizio? 


Non deve essere assoggettato all’IRAP l’attività svolta dal medico di medicina generale che sia esercitata con l’ausilio di una infermiera.
Non rilevano ai fini Irap i pagamenti effettuati dal MMG ai propri collaboratori  per le sostituzioni durante i periodi di ferie o assenze dal servizio.
Questo principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione, sesta sezione civile. con la recente sentenza n. 17498/16, depositata il 01/09/2016, con la quale ha  respinto il ricorso avanzato dall’Agenzia delle Entrate avverso una decisione della Commissione Tributaria che aveva ordinato il rimborso delle somme versate ingiustamente all’Erario in carenza del presupposto Irap costituito dall’autonoma organizzazione del professionista.
La giurisprudenza della Suprema Corte si sta, quindi, consolidando nel senso di non ritenere corretto sottoporre al pagamento dell’IRAP il MMG che si avvalga di un collaboratore, spesso part time e con mansioni di natura esecutiva, e che utilizzi beni strumentali che non superimo il “minimo indispensabile” per l’esercizio della professione.
In questo senso si è espressa la Cassazione anche nella recente sentenza tributaria n. 17191/16, depositata il 18/08/16, che ha sottolineato che anche una spesa significativa sostenuta per l’acquisto di un macchinario indispensabile per l’esercizio della professione non rileva ai fini IRAP qualora non rappresenti un fattore aggiuntivo o moltiplicativo della mera attività intellettuale del professionista.






Copyright © 2021, C.G. Edizioni Medico Scientifiche S.r.l. con socio unico  -  Tutti i diritti Riservati  -  P.iva 02571140017
Indirizzo: Via Brissogne, 11 - 10142 Torino  -  E-mail: cgems.clienti@cgems.it  -  Admin